Redazionali

mostra di icone a Venezia

Esposizione alla SCUOLA GRANDE DI SAN MARCO delle icone della Scuola Iconografica di Seriate.

«Amore fa queste cose» Proposte per un’iconografia della Santa Famiglia Mostra di icone contemporanee

«Amore fa queste cose! Non già che esso spieghi alcunché alla ragione, ma scuote il cuore e lo introduce nei misteri di Dio. Il mistero non è inteso, ma si fa vicino… Nessuna delle grandi realtà nella vita umana è balzata da puro pensiero; tutte dal cuore e dal suo amore. L’amore, peraltro, ha il proprio perché e il suo proprio fine – certo bisogna esserne disposti, altrimenti non si comprende nulla. Se poi è Dio che ama? Se sono la profondità e la potenza di Dio che sorgono, di che sarà capace allora l’amore? Di una magnificenza così grande che, a non esordire dall’amore, deve apparire stoltezza e non senso». (Romano Guardini, Il Signore)

Negli ultimi anni il tema della famiglia ha suscitato numerose riflessioni. Lo stesso Papa Francesco, indicendo l’anno «Famiglia Amoris Laetitia» e quello di San Giuseppe, e invitando a guardare alla famiglia di Nazareth come a un modello, ne ha messo in luce l’importanza. In questa cornice si inaugura il prossimo 20 novembre a Venezia presso la SCUOLA GRANDE DI SAN MARCO la mostra «Amore fa queste cose»: un titolo evocativo dell’amore divino che ci precede, preso dagli scritti di Romano Guardini. Con questo tema si sono confrontati una trentina di iconografi italiani di diversa provenienza ed esperienza artistica, attraverso un lavoro seminariale di circa due anni dedicato all’approfondimento della tradizione iconografica e del suo significato teologico. Il nucleo essenziale della famiglia, infatti, si radica nell’esigenza di comunione che Dio stesso – Padre, Figlio e Spirito Santo – comunica all’uomo, creandolo a sua immagine e somiglianza. L’esito di questo lavoro è una mostra di 40 icone che, pur rifacendosi a moduli tradizionali, propongono soluzioni artistiche varie e originali. Il percorso espositivo si apre con la sezione «L’attendarsi del Verbo in questo mondo», che ricorda come la nascita di Gesù a Betlemme sia intrinsecamente legata all’amore di un Dio che «si fece carne e pose la tenda fra noi» (Gv 1,1-14). Seguono le sezioni: La dimora di Gesù, Le braccia che ci accolgono, Il mistero della verginità. Di particolare rilevanza è la quinta sezione «Con cuore di padre», dedicata alla figura di san Giuseppe. Chiudono il percorso le sezioni I passi della salvezza e Santità della famiglia.